I sapori della cucina madrilena

La gastronomia rappresenta un elemento portante della cultura spagnola, al punto tale che i pasti sono considerati importanti momenti di aggregazione da condividere con famigliari e amici. Non è un caso che gli spagnoli siano la popolazione europea che spende di più per mangiare.

Quella spagnola non può essere definita propriamente una gastronomia nazionale, ma è più opportuno parlare di cucina regionale. A Madrid è possibile assaggiare la maggior parte delle specialità delle diverse aree geografiche della penisola, con un’offerta molto ampia di ristoranti che servono ogni tipologia di ricette spagnole.

D’inverno a Madrid si preferisce consumare pietanze a base di legumi, lenticchie, ceci, affiancate da stufati a base di carne. Uno dei piatti invernali più noti è il cocido, un bollito misto preparato con carne, legumi e verdure che variano a seconda della regione di provenienza.

Altre specialità sono il cordero asado (agnello arrosto) e il pisto manchego, che si affiancano a pietanze più conosciute come la tortilla de patatas.

Non manca a Madrid la diffusa paella, nelle varie versioni: pesce, verdure e valenziana (carne, pesce e verdure).

Per fare uno spuntino l’ideale sono invece i montaditos – piccole baquette farcite con ingedienti vari – i bocadillos (panini) e le famose tapas, consumabili in uno dei numerosissimi bar de tapas cittadini.

LEGGI ANCHE:

  1. I segreti di una tortilla perfetta
  2. Ricetta della crema catalana
  3. El Museo del Jamón

Ti possono interessare anche...

The following two tabs change content below.
Sono una Web Content Editor freelance. Mi occupo di contenuti per i media (TV e Web) dal 2000. Dopo aver lavorato per alcuni anni in redazioni di società di produzione televisiva e Web Agency, ho deciso di spiccare il volo con un’attività tutta mia. Le mie più grandi passioni oltre l'ecologia? Il Web, la scrittura e la Spagna.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *