Alla scoperta di Chueca, il quartiere gay di Madrid

Lo storico quartiere di Chueca sorge appena oltre la Gran Vía, cuore della cosmpolita Madrid. Dopo esser stato per molto tempo luogo malfamato e in rovina, nel corso degli anni ’80, immediatamente dopo la morte di Franco, Chueca è diventato fulcro della “rinascita spagnola”. Rinascita che ha trovato la sua più grande espressione nella famosa movida, legata a nomi di fama internazionale come quello del regista e sceneggiatore Pedro Almodóvar.

Oggi Chueca, insieme al vicino Malasaña, è uno dei quartieri più vivaci, colorati e ricchi di eventi della capitale spagnola, oltre a essere il principale centro della comunità gay madrilena.

E’ davvero piacevole trascorrere del tempo in questo caratteristico “barrio”. Luogo di shopping per eccellenza, Chueca inizia a movimentarsi in dopo la siesta pomeridiana. La passeggiata ideale per le vie del quartiere può iniziare dalla Plaza de Chueca da cui si può raggiungere in pochi minuti la Calle de Gravina e la Calle de Almirante. Queste strade, piene di boutique di famosi stilisti, sono una vera prelibatezza per gli amanti dei brand e degli aquisti costosi.

Ma Chueca è in grado di accontentare tutte le tasche. Ne sono dimostrazione i negozi della Calle de Augusto Figueroa, dove si possono comprare scarpe a prezzi stracciati.

Con l’avvicinarsi della notte la vita del quartiere si fa ancor più viva, grazie alla vasta offerta di bar de tapas, ristoranti e locali, molti dei quali trendy.

Uno dei locali gay più conosciuti è il Black & White, sviluppato su due piani. Al primo piano ci si può intrattenere chiacchierando e bevendo un drink o una birra, mentre il piano inferiore è occupato da una discoteca. Sono inoltre da segnalare il Liquid in Calle Barquillo 8 e il Sunrise in Calle Barbieri.

Per gli appassionati di nouvelle cuisine vale la pena cenare nel ristorante Divina la Cocina in Calle Colmenares. I prezzi sono leggermente più alti rispetto alla media dei ristoranti spagnoli, ma l’ambiente e le pietanze sono davvero degni di nota.

LEGGI ANCHE:

  1. I sapori della cucina madrilena
  2. El Rastro di Madrid
  3. I caffé tradizionali madrileni

Ti possono interessare anche...

The following two tabs change content below.
Sono una Web Content Editor freelance. Mi occupo di contenuti per i media (TV e Web) dal 2000. Dopo aver lavorato per alcuni anni in redazioni di società di produzione televisiva e Web Agency, ho deciso di spiccare il volo con un’attività tutta mia. Le mie più grandi passioni oltre l'ecologia? Il Web, la scrittura e la Spagna.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *