A spasso per Barcellona

Di Barcellona colpisce l’esclusività, l’eleganza e la compattezza. Catalana verace, denota maggior timidezza e riservatezza dell’anarchica e sfrenata Madrid. Elegante e sobria, l’assetto urbanistico risponde a uno schema fatto di linee simmetriche la cui massima espressione è La Diagonal, l’arteria che l’attraversa per dieci chilometri, e l’Ensanche.

Il centro storico di questa città portuale, cui buona parte del benessere si deve al traffico mediterraneo e commerciale, è rappresentato dal quartiere gotico (barrio gótico) pullulante di vita, fatto di viuzze e di ombrose piazzette. Al centro, si erge la svettante e grigia cattedrale gotica che rivaleggia con l’opera incompiuta di Gaudí, la Sagrada Familia, eretta molto più tardi.

Nei pressi della cattedrale si estendono le Ramblas, brioso viale alberato pullulante di bar all’aperto, di bancarelle di venditori ambulanti e dove regna incontrastata la scaltrezza urbana.

Per poter apprezzare appieno la signorilità e l’aria borghese di Barcellona, bisogna spingersi fino al Paseo de Gracia e alle splendide palazzine costruite secondo i dettami dell’art nouveau. Di fatto, l’architettura, il design e la pittura contemporanei costituiscono una delle maggiori attrazioni di questa città traboccante di creatività: dal delirio colorato di Gaudí al necoclassicismo dell’architetto Bofill; dall’ingenuità di Miró all’africanismo di Barceló.

Onde poter ospitare i Giochi Olimpici del 1992, la città ha acquisito un volto nuovo ed è stata dotata di edifici e di impianti anch’essi nuovi che hanno fatto della zona marittima uno spazio per lo svago.

(Fonte: Le città della Spagna – Instituto de Turismo de España – Turespaña)

Ti possono interessare anche...

The following two tabs change content below.
Sono una Web Content Editor freelance. Mi occupo di contenuti per i media (TV e Web) dal 2000. Dopo aver lavorato per alcuni anni in redazioni di società di produzione televisiva e Web Agency, ho deciso di spiccare il volo con un’attività tutta mia. Le mie più grandi passioni oltre l'ecologia? Il Web, la scrittura e la Spagna.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *