Madrid Plaza Mayor

Cosa vedere gratis a Madrid

Madrid è la capitale nonché la città più popolosa della Spagna. Si estende su un’area di 604 km², sul corso del fiume Manzanarre. Importante centro finanziario internazionale, Madrid resta tuttavia una città ricchissima di storia e cultura, con parecchi quartieri storici rimasti praticamente inalterati.

Godersi Madrid con poco denaro

Nonostante l’alto tenore di vita, non è necessario spendere grandi somme per godersi al meglio Madrid, la capitale spagnola, vi proponiamo una lista di cose che non potete perdervi a Madrid senza dover pagare assolutamente nulla!

Prima di partire un piccolo consiglio. La soluzione migliore per visitare Madrid è quella di alloggiare in un posto centrale e comodo per spostarsi a Madrid, ma dove andare? Se non sai dove prenotare guarda: dove dormire in Centro a Madrid troverai 7 alloggi selezionati decisamente interessanti dal più economico al quello di design.

Potete seguire questo itinerario per una giornata a Madrid piena di esperienze meravigliose a costo zero.

  • Le maestose architetture della Gran Via. La Gran Via si trova nel centro di Madrid ed è stata teatro tanto di conflitti a fuoco durante la guerra civile spagnolo (ne descrisse uno Hemingway che in quel periodo lavorava come reporter) quanto set di varie pellicole. Vale la pena passeggiarvi sia di giorno che di sera per godersi le luci e le ombre dei tantissimi teatri e cinema storici (molti dei quali sono oggi sede di negozi).
  • Plaza Mayor, la più grande piazza di Madrid. Sempre brulicante di turisti, Plaza Mayor ha ospitato in passato ogni tipologia di evento, dai concerti alle esecuzioni pubbliche. Vale la pena visitarla ed evitare accuratamente i locali che si affacciano direttamente sulla piazza stessa, prediligendo magari la statua equestre di Filippo III.
  • El Rastro, ovverosia il più grande mercato delle pulci a cielo aperto di Madrid. Ogni domenica mattina, si estende da Plaza Mayor a Puerta de Toled e, con le sue migliaia di bancarelle, offre opportunità tanto per foto quanto per ricordi a prezzi stracciati (il mercato ha veramente di tutto, da comuni articoli per la casa a preziosi cimeli del passato)
  • Il Mercado de San Miguel. Se El Rastro è uno dei mercatini delle pulci più grandi d’Europa, il Mercado de San Miguel gli fa competizione in ambito culinario e gastronomico. Qualsiasi cosa vogliate mangiare, soprattutto di tipico, lo troverete senza dubbio in questo caleidoscopio di colori ed odori che vanta oltre un secolo di storia (è stato aperto nel 1916 e poi completamente ristrutturato nel 2009)
  • Il Parque del Buen Retiro. Se avete trovato qualche leccornia al Mercado de San Miguel, potrebbe essere una buona idea venire a gustarla qui. Il Parque del Buen Retiro (detto anche El Retiro) si estende su 118 ettari proprio al centro della città, comprensivi di svariate statue e di un lago navigabile. El Retiro si presta benissimo a lunghe passeggiate e pic-nic. Sono frequenti le esibizioni di artisti di strada e musicisti, con tanto di concerti improvvisati. Da non perdere anche il Palacio de Cristal, un palazzo in vetro che ospita spesso esposizioni completamente gratuite.
  • Il tempio di Debod. Forse una delle viste più inusuali di Madrid, si trova su una collina del Parque del Oeste. Si tratta di un autentico tempio egizio, donato dall’Egitto alla Spagna nel 1968, in segno di riconoscenza per gli sforzi spagnoli atti a salvaguardare i templi della Nubia. Il tempio è stato spostato e ricostruito rispettandone l’orientamento originario. Si trova, peraltro, in una posizione invidiabile per attendere l’arrivo del tramonto, mentre vi preparate alla prossima tappa del vostro percorso.
  • I musei madrileni. Madrid vanta svariate gallerie d’arte degne di nota e molte di queste, anche le più importanti, offrono in particolari momenti (per lo più verso sera) l’ingresso gratuito. Potete così visitare gratuitamente (anche se, solitamente, con una lunga fila) il Prado, il Reina Sofia ed il Thyssen-Bornemisza. Altre gallerie di arte contemporanea, come il CaixaForum o la Tabacalera sono completamente gratuiti in qualsiasi momento. E visto che si parla di visite gratuite, in determinati orari lo sono anche quelle al Palazzo Reale (Palacio Real de Madrid).
  • Infine, i tesori nascosti di Madrid, che sono tanti e variegati. Potete visitare la stazione di Chamberí, una stazione della metro che è stata operativa fino al 1960 quando, a causa dell’allungamento dei treni, è caduta in disuso, diventando una sorta di involontario museo del recente passato di Madrid. Altre piccole sorprese sono sparse ovunque a Madrid, come il giardino (con tanto di stagni e tartarughe) della stazione ferroviaria di Atocha, oppure i concerti gratuiti (e sempre affollatissimi) al Cafè Jazz Populart.

Questo non è e non può essere un elenco esaustivo, le bellezze di Madrid non finiscono certo qui ma elencarle tutte è un’impresa impossibile, così come riuscire a vederle in poco tempo. Godetevi la capitale spagnola, perché a prescindere dal vostro itinerario saprà regalare ricordi stupendi!

Ti possono interessare anche...

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *