Pirenei Aragonesi

I Pirenei Aragonesi. Natura ed ecosistemi

Il complesso montuoso che forma i Pirenei e i Prepirenei è uno dei valori più preziosi di Aragona. La varietà delle formazioni geologiche, in contrasti climatici che si registrano nelle umide vallate del nord e le zone aride dei contrafforti montagnosi al sud danno asilo a una grandissima varietà di specie di animali e vegetali.

Nella zona più settentrionale dell’Alta Aragona ci sono i Pirenei, dove si trovano tutti i grandi massicci e vallate. Le impressionanti cime della Maladeta e Balaitus, le profondi valli e gole calcaree del Monte Perdido, gli estesi boschi della vallate più occidentali come quelle di Ansó, Echo e Aragués, i numerosi laghetti e la vastità delle praterie di alta montagna sono solo alcune pennellate di questo singolare quadro.

I Prepirenei sono formati da una catena di monti che custodiscono nel proprio interno impressionanti formazioni rocciose come i Mallos de Riglos e la Sierra de Guara.

Dalle cime più alte dei Pirenei a oltre 3.400 metri, fino alle ultime colline del sud al di sotto dei 500 metri di altezza, l’Alta Aragona racchiude un’ampia varietà di ecosistemi. Sulle vette pirenaiche vivono i camosci e le marmotte insieme a piaccole piante endemiche abituate alla durezza del clima di queste zone. Un po’ più a sud, i boschi umidi delle valli sono un magnifico habitat per una diversità di flora e fauna.

Le zone più basse e i versanti orientati a sud ospitano specie animnali e vegetali proprie del clima mediterraneo. I grandi rapaci, che non conoscono frontiere, sono gli incaricati con i loro linghi voli di rivendicare la libertà del cielo.

Pirenei aragonesi: gli spazi naturali protetti

La rete di Spazi naturali protetti dell’Alta Aragona accoglie diversi tipi di spazi protetti: un parco nazionale, quattro spazi naurali protetti, due parchi culturali – Río Vero e San Juan de la Peña – e diverse zone di protezione degli uccelli. Il Parco Nazionale di Ordesa e Monte Perdido, protetto dal 1918 è anche Riserva della Biosfera ed è stato dichiarato dall’UNESCO un Patrimonio Mondiale.

Parco Nazionale di Ordesa e Monte Perdido

E’ situato proprio nel cuore dei Pirenei aragonesi. Si tratta del massiccio calcareo più alto d’Europa. Le alte vette che culminano con i 3.355 metri del Monte Perdido, fanno un bel contrasto con le profonde vallate e gole: Ordesa, Añisclo, Escuaín o Pineda con oltre duemila metri di dislivello. È una delle riserve ecologiche più importanti d’Europa, sia dal punto di vista vegetale sia animale. E’ anche una Zona Speciale di Protezione per gli Uccelli.

(Brani tratti dal fascicolo I Pirenei Aragonesi www.turismodearagon.com)

Ti possono interessare anche...